Tag

Elif Sanem Karakoç

Esiste una stanchezza da cui è impossibile riposarsi e che consiste nel non poter più interrompere ciò che si fa: si lavora sempre di più, e tutto sommato con soddisfazione generale: non si può più essere stanchi, distaccarsi dalla propria fatica per dominarla, spogliarsene e raggiungere il riposo. Così accade con la miseria: la sventura. Diventa invisibile e quasi dimenticata. Sparisce in quelli che ha fatto sparire (senza pregiudicarne l’esistenza), è insopportabile eppure la si sopporta perché chi la sopporta non è più presente a provarla in prima persona [Maurice Blanchot]

Annunci